Maffioletti elena insegnante e figura obiettivo I. T. C. Belotti Bergamo




ИмеMaffioletti elena insegnante e figura obiettivo I. T. C. Belotti Bergamo
Дата на преобразуване03.12.2012
Размер35.72 Kb.
ТипДокументация
източникhttp://www-3.unipv.it/webesami/CORSI/nuv/relazione COORDINATORI 2002-3.doc
MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN


Coordinatori di attività di orientamento”


RELAZIONE


Si propone di attivare per l’anno accademico 2004/2005 presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Pavia, Dipartimento di Psicologia, una nuova edizione del Master Universitario di II Livello in Coordinatori di attività di orientamento, ai sensi del regolamento per l’attivazione dei master.

Il Master in Coordinatori di attività di orientamento è organizzato in collaborazione con l’Università di Siena.


La scorsa edizione, tutt’ora in corso, ha visto una buona partecipazione e sono già pervenute nuove richieste.


  1. Numero domande ricevute : 39

2. Numero iscritti: 19



nominativo

tipologia

  1. ALLORI DONATELLA

Consulente di orientamento CPI provincia di Firenze

  1. ARBASI MARIA GRAZIA

Docente di scuola media superiore - Pavia

  1. BERIZZI EMMA

Collaboratrice istituti superiori per l’orientamento - Bergamo

  1. CARREA ALESSANDRA

Dipendente Centro orientamento – Università di Pavia

  1. CITTA ALESSANDRA

Laureata VO in Matematica

  1. DE LUCA COSTANTINA

Insegnante di sostegno scuola media inferiore - Pavia

  1. FERRARI PAOLA ROBERTA

Collaboratrice Centro Orientamento – Università di Pavia

  1. GARAVAGLIA LAURA

Laurea in Filosofia

  1. GRISETA MARIA ANTONIETTA

Laurea in Scienze della comunicazione

  1. LIBRI RITA TERESA

Coordinatrice servizio di orientamento – Università degli studi Meditteranea di Reggio Calabria
  1. MAFFIOLETTI ELENA

Insegnante e figura obiettivo I.T.C. Belotti Bergamo


  1. MONTENERO MONICA ASSUNTA

Responsabile di sportello orientamento – Università degli studi Mediterranea di Reggio Calabria

  1. PARADISI PAOLA

Operatrice CPI regione toscana

  1. PELLIZZON RAFFAELLA

Operatrice servizio di orientamento – Università degli studi di Trieste

  1. PELLEGRINI SABRINA

Psicologa del lavoro presso alcuni CPI delle regioni Liguria e Toscana

  1. PETRACHI SERENA MARIA

Operatrice front-office presso il servizio di orientamento – Università di Lecce

  1. ROSINA BARBARA

Operatrice Centro orientamento – Università degli studi di Milano

  1. SETTEMBRE MAURA

Dipendente centro per l’orientamento – Università di Pavia

  1. VARDANEGA PATRIZIA

Direttrice Servizio orientamento – Università degli studi di Milano



3. Andamento delle attività didattiche nell’ambito della precedente attivazione


In occasione del primo incontro con gli iscritti al Master, e considerata la tipologia degli iscritti in termini di preparazione, esperienze e posizione di lavoro, si è ritenuto opportuno definire insieme le questioni generali da affrontate.

Le questioni individuate, definite ulteriormente e definitivamente durante gli incontri successivi. Hanno costituito l’oggetto di un patto formativo, in quanto i responsabili del Master si sono impegnati, rispetto a tali questioni, ad articolare i temi delle attività didattiche, a fornire conoscenze, a mettere a disposizione esperti ed a sviluppare competenze adeguate. Le questioni, inoltre, hanno rappresentato gli ambiti rispetto ai quali ciascun partecipante ha in seguito individuato il progetto di innovazione o di coordinamento di attività di orientamento che sarà oggetto di valutazione della partecipazione al Master.

Le questioni più rilevanti individuate sono le seguenti:


  1. la definizione teorica dell’orientamento, in rapporto alle teorie della società e dell’individuo, con particolare riferimento al rapporto problematico fra teoria e pratiche;

  2. la concordanza di norme sull’orientamento approvate da diverse amministrazioni pubbliche, in una situazione di autonomia delle istituzioni scolastiche ed universitarie;

  3. la progettazione e l’articolazione di attività e servizi in un’organizzazione complessa, in riferimento alle esigenze dei giovani e degli adulti;

  4. il coordinamento delle diverse attività e strutture in una società locale, per costruire un insieme integrato di servizi, secondo il modello della rete organizzativa;

  5. le competenze necessarie per l’orientamento (professionalità diffuse e figure professionali specifiche) e per coordinare le diverse attività ed i servizi all’interno di un’istituzione o fra istituzioni;

  6. la qualità delle informazioni e le funzioni delle attività informative, anche in riferimento ai mezzi di comunicazione telematica;

  7. il rapporto fra didattica e orientamento nelle scuole e nelle università;

  8. la scelte dei giovani e le competenze o i sostegni necessari per effettuarle;

  9. gli strumenti e le metodologie per realizzare attività di orientamento efficaci, sia da parte dei docenti che da parte di operatori specializzati;

  10. la diffusione di una cultura del lavoro e le competenze, gli strumenti e gli orientamenti per una ricerca attiva di un’occupazione e per il passaggio dall’istruzione alle attività lavorative;

  11. la valutazione effettiva delle attività di orientamento.



Considerando le premesse sopra riportate il piano didattico si è così ulteriormente strutturato:


I Modulo Individuo e società


Giugno – Settembre 2003

• costruzione dell’identità e processi di formazione;

• mutamenti sociali e bisogni di orientamento;

• mercato del lavoro e problemi riguardanti la ricerca di un’occupazione


II Modulo Comunicazione


Novembre – dicembre 2003

• comunicazione pubblica e comunicazione istituzionale;

• comunicazione organizzativa;

• informazione/marketing.

III Modulo Organizzazione


Gennaio – Febbraio 2004

• autonomia scolastica e universitaria nella decentralizzazione politico-amministrativa;

• reti organizzative;

• forme di relazione e di comunicazione interne ed esterne alle

• organizzazioni in riferimento all’orientamento


IV Modulo Orientamento


Marzo – Giugno 2004

• concezioni teoriche e riferimenti normativi;

• dimensioni e fasi dell’orientamento come processo formativo;

• la formazione di competenze per orientarsi;

• la scelta: percorsi di educazione alla scelta e processi decisionali

• strumenti dell’orientamento:

- conoscenza di sé e degli ambienti di riferimento

- individuazione delle attitudini (bilancio di competenze)

- accertamento delle competenze, delle motivazioni e degli interessi

- forme di coordinamento interne ed esterne alle organizzazioni che si occupano di orientamento


Ciascun modulo ha previsto la presenza di docenti ed esperti con provata preparazione sull’argomento trattato:


I Modulo Individuo e società


Prof. Andrea Messeri

Prof.ssa M.Assunta Zanetti

Prof. Salvatore Veca

Prof. Adriano Pagnin

Dott.ssa M. Teresa Zizzoli

Dott.ssa Marta Consolini

Prof. Celestino Colucci

Dott.. R. Civitarrese

Dott.ssa Federica Dellacasa

Sig. A. Painelli


II Modulo Comunicazione


Prof. Andrea Messeri

Prof.ssa Laura Solito

Dott. Angelo Ferrario

Prof.ssa Bianco

Dott. Alan Ferrari

Dott.ssa Paola Vottero

Prof.ssa Rampazzi

Prof.ssa Rosti


III Modulo Organizzazione


Prof. Andrea Fumagalli

Dott.ssa Fiordelli

Dott. Sergio Pagani

Dott.ssa Consolini


IV Modulo Orientamento (aggiornato ad oggi mese di marzo)


Dott.ssa Clarotti

Dott.ssa Ferretti

Dott.ssa Zanetti


4. I risultati ottenuti in relazione alle valutazioni espresse dagli studenti sulle attività didattiche


La valutazione formale sulla qualità della didattica non è prevista se non a lavori conclusi (giugno 2004).

Nelle fasi conclusive di ciascun modulo, però, i responsabili dell’organizzazione si sono preoccupati di raccogliere opinioni, se pur in tono informale, sui contenuti delle lezioni seguite ed eventuali suggerimenti o bisogni per gli incontri successivi. Il continuo dialogo fra corsisti e responsabili del Master ha permesso di cogliere costantemente i bisogni formativi degli iscritti, da un lato colmati con le lezioni precedenti e dall’altro creati proprio da esse, così da prevedere nuovi interventi costantemente monitorati. Il livello di soddisfazione dei corsisti si può ritenere adeguato all’offerta data, tanto da ritenere opportuna l’attivazione di nuova edizione del Master stesso.


5. Il consuntivo economico


Le spese e le entrate accertate o presunte, aggiornate al mese di marzo 2004:

ENTRATE

19 iscritti X € 2000,00 = € 38.000,00

SPESE DI RAGIONERIA


€ 6.700,00

USCITE PER LA DIDATTICA


Costi del modulo Individuo e società

4300,00


Costi del modulo Comunicazione

2266,72


Costi del modulo Organizzazione

2150,00


Costi del modulo Orientamento (fino al 1 aprile 2004)

850,00




SPESE PREVISTE PER TUTORAGGIO

Compenso tutoraggio on-line

€ 300,00 X 13 progetti = € 3900,00

Compenso tutor d’aula

€ 2500,00


SINTESI

Disponibilità iniziale € 31.300,00


Spese liquidate € 2.652.25

Spese previste al mese di aprile € 20.927,72


Disponibilità

al 1 Aprile 2004-04-07 € 7720,03

Свързани:

Maffioletti elena insegnante e figura obiettivo I. T. C. Belotti Bergamo iconПревод : Елена Ст. Владова (Elena Vladova)

Maffioletti elena insegnante e figura obiettivo I. T. C. Belotti Bergamo iconVedoucí práce: Mgr. Elena Krejčová, Ph. D. 2011

Maffioletti elena insegnante e figura obiettivo I. T. C. Belotti Bergamo iconJuan Lorenzo Elena Presti Lara franco Sabrina Logue Dario Carbonell Russorillo

Maffioletti elena insegnante e figura obiettivo I. T. C. Belotti Bergamo iconLiber Resh vel Helios, sub figura cc" ("Книга Реш, или Гелиоса, под номером 200) Алистер Кроули
Приветствуй Солнце на рассвете, обратившись лицом на восток и совершив знак своей степени. И произнеси громким голосом
Maffioletti elena insegnante e figura obiettivo I. T. C. Belotti Bergamo iconSergio rizzo gian antonio stella la casta
«il sistema meno oppressivo e più illumina­to». L'altra è distribuire un po' di poltrone. Obiettivo assai più concreto della salvaguardia...
Maffioletti elena insegnante e figura obiettivo I. T. C. Belotti Bergamo iconZahajující slovo organizátorů: Mgr. Elena Krejčová, Ph. D. a Mgr et Mgr. Michal Przybylski

Maffioletti elena insegnante e figura obiettivo I. T. C. Belotti Bergamo iconBg-рила: Проектиране и изпълнение обявление за обществена поръчка строителство
...
Maffioletti elena insegnante e figura obiettivo I. T. C. Belotti Bergamo iconRiding camp elena 2013 комплекс за селски туризъм «йовчевата къща»
Ако детето ви обича конете и искате да изживее една незабравима лятна ваканция – международният детски лагер с езда е перфектният...
Maffioletti elena insegnante e figura obiettivo I. T. C. Belotti Bergamo iconХотел Maria Elena Villas 5 Ситония
Ситония, разположени точно над Акти Елеа, между селищата Неос Мармарас и Никити, на 2 мин от морето, на 90 км от Солун. Построени...
Maffioletti elena insegnante e figura obiettivo I. T. C. Belotti Bergamo icon2). Народно читалище „Напредък Елена 1863" гр. Елена е юридическо лице с нестопанска цел със седалище и адрес на управление 5070 град Елена, област Велико Търново, ул. „Стоян Михайловски" № (3)
Елена, ул. „Стоян Михайловски” №2, тел. 06151/7083 e-mail: napredak, web: chitalishte elena bg
Поставете бутон на вашия сайт:
Документация


Базата данни е защитена от авторски права ©bgconv.com 2012
прилага по отношение на администрацията
Документация
Дом